COMUNE PROVINCIA VIABILITA'

ARPINO – PROVINCIALE PER SORA PERICOLOSA: ‘UNA VERGOGNA’

La richiesta di installazione di dissuasori o strisce pedonali rialzate e più in generale la messa in sicurezza della strada, trova un autorevole sostegno.

Il nostro servizio di ieri circa le condizioni di pericolosità della provinciale che collega Arpino a Sora, in particolare del suo stato indecente in località Vuotti, scatena infatti la reazione di un residente, cioè l’ex consigliere regionale Romolo Rea. Il componente della segreteria politica nazionale del movimento che fa capo al sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, da tempo solleva la necessità di interventi utili a contenere la velocità dei mezzi, almeno lungo un tratto di circa due chilometri, cioè dal dosso al curvone. Alle obiezioni formulate circa la regolarità dei dispositivi stradali, Rea fa presente che da Carnello in direzione Sora ce ne sono a bizzeffe mentrenella provinciale Via Pietro Nenni non si riesce a installarne uno nonostante l’aumentato traffico e i numerosi incidenti… Una vera vergogna’ esclama il già sindaco di Arpino. Che non si limita a questo ed aggiunge: Autovelox no, controlli delle forze dell’ordine no..se avverrà qualche nuovo grave incidente, la responsabilità morale sarà di chi amministra il Comune e la Provincia’.

Al di là delle opinioni, è evidente che qualcosa occorre fare. La gente è stufa di procedere su una provinciale mulattiera, le proteste e le segnalazioni si susseguono una dietro l’altra. Il problema c’è da anni ed andrebbe affrontato. Ma servono volontà ed impegno. In Municipio nicchiano, solitamente si limitano alle parole. Eppure c’è uno in amministrazione che dovrebbe conoscere bene la pericolosità di quella strada, almeno in veste di professionista. E non andiamo oltre!


Dolce Mimi Scarpetta Carrelli, Pneumatici nuovi e usati

GARDEN Center Sora Pasticeria, Gelateria, Catering Caruso