Comunicati Stampa Sport

CALCIO A 5 DONNE – BELLATOR ISOLA LIRI GUARDA AL FUTURO

Dall’ASD Frosinone Bellator – Città di Isola Liri riceviamo e pubblichiamo.

La squadra ciociara dopo la brillante vittoria ottenuta meritatamente in campo contro il Faiti 2014, incappa in una serie negativa registrando ben tre sconfitte consecutive. La prima partita “NO” le ciociare la disputano contro un Don Bosco Gaeta, compagine alla loro portata, ma la sorte non è però alla loro parte.

L’incontro iniziava con la squadra locale subito in attacco che nel giro di qualche minuto già passava in vantaggio, colpevole una difesa disattenta che non coprendo gli spazi permetteva ad un attaccante locale di centrare il bersaglio a pochi passi.

La reazione ciociara non si faceva attendere con tutta la squadra protesa in avanti per un pareggio sperato e meritato, ma nonostante gli sforzi, una clamorosa traversa di una Giada Colucci sempre in forma, il primo tempo si chiudeva con il vantaggio locale per 1 a 0.

La seconda frazione di gioco iniziava con le ospiti in avanti e le locali che contenevano gli attacchi, con un palo colpito da Giorgia Carinci. Nel momento più bello su di un capovolgimento di fronte le locali andavano in gol. Era l’episodio che toglieva le forze alle ospiti che demoralizzate dal doppio svantaggio permettevano alle loro colleghe di andare nuovamente in gol per ben due volte, contro una squadra incapace di reagire se non nel finale di partita con un bel gol di Marialaura Buffone, nato da una fortunosa azione di rimessa.

C’era il tempo di rifarsi in casa contro un Giulianello che nulla aveva da chiedere alla classifica.

L’incontro iniziava con la squadra locale subito in attacco con Marialaura Buffone che per ben due volte vedeva la palla deviata dall’estremo difensore ospite.

Su una rimessa del partire locale che suggeriva una bellissima azione d’attacco locale, la stessa Marialaura Buffone sprecava l’occasione per passare in vantaggio. Ma come si dice spesso gol mancato, gol subito, le ospiti a seguito di un ennesimo svarione difensivo si portavano in vantaggio.  Vantaggio che durava pochissimo in quanto appena messa la palla al centro Roberta Anania siglava con un bellissimo gol il pareggio. Galvanizzate dal gol le locali iniziavano ad attaccare con una netta superiorità e padronanza del campo tanto che un azione di contropiede suggeriva a Marialaura Buffone l’occasione di segnare e passare quindi in vantaggio.

Iniziava così un assedio delle ciociare che su un capovolgimento di fronte davano l’occasione alle ospiti di pareggiare.

Un pareggio che non accontentava le locali che dopo alcuni minuti su bellissima azione corale si portano nuovamente in vantaggio con Giorgia Carinci siglano il 3 a 2.

Raggiunto il vantaggio le ciociare avevano un attimo di calo fisico che permetteva alle colleghe ospiti di pareggiare e dopo alcuni minuti di passare in vantaggio chiudendo la prima frazione di gioco con un 3-4 .-

Il secondo tempo iniziava con un tono diverso da parte della compagine locali. A farla da padrona era un calo atletico-fisico che permette alle ospiti di segnare nuovamente, nonostante Roberta Anania accorcia le distanze per il temporaneo 4-5.

La partita prosegue con le ospiti costantemente in attacco e le locali che si difendono con affanno permettendo alle ospiti di realizzare altre reti con il risultato che alla fine dell’incontro viene fissato sul  6 a 9 ospite. Da registrare anche l’espulsione dal campo per cartellino rosso a carico di Marialaura Buffone a seguito di reiterate proteste per una serie di falli ricevuti e non sanzionati da un approssimativo arbitraggio.

Una partita iniziata con i migliori auspici, giocata per un tempo con il cuore e con un secondo tempo da dimenticare.

La trasferta successiva imponeva alle ciociare un organico ridotto,  con una squadra da inventare. Tra i provvedimenti del giudice sportivo ed i vari acciacchi di stagione, le ciociare approdavano ad Aprilia consapevoli di affrontare una squadra che viaggiava sui piani alti della classifica, ma decise a voler vendere cara la pelle. L’incontro iniziava con le locali protese costantemente in attacco, infatti dopo alcuni minuti, la solita ingenuità difensiva permetteva loro di passare in vantaggio. La reazione ciociara non si faceva attendere, dopo varie prove, Giorgia Carinci con il solito tiro potente, gonfiava la rete locale per il pareggio.

Era soltanto momentaneo in quanto con un perfetto uno-due le locali chiudevano il primo tempo  con un 3-1 legittimo.

Nella seconda frazione di gioco la musica non cambiava. Le ospiti anche se mostravano impegno, non riuscivano a spostare il gioco in avanti permettendo alle locali di passare ripetutamente in gol. Fissando alla fine delle ostilità il risultato  a 7-2 con il secondo gol ospite di Imma  De Micco.-

Una sconfitta che era nell’aria, in quanto consapevoli dell’organico messo in campo. La soddisfazione comunque di aver dato la passibilità di giocare a giocatrici che sono rimaste in panchina per tutto il campionato, in attesa del loro turno. Sono state pronte alla chiamata del mister e come Imma De Micco ha anche avuto la gioia di fare  goal.

Ora non si ha più niente  da chiedere al campionato, mancano solo due partite alla fine: la prossima in casa contro il Città di Sonnino e poi la trasferta contro l’Atletico Cervaro. Si spera solo che si svuoti l’infermeria permettendo alle ciociare di finire degnamente questo torneo.

Ormai gli occhi sono puntati al prossimo anno. Si stanno gettando le basi per un organico competitivo che permetta un meritato salto di categoria. Questo è quanto ci ha fatto intendere la società con il Presidente Vincenzo D’Orazio in testa ed il vice Presidente Daniele Carinci.

 

Rocco Pagliaroli

Addetto stampa FR Bellator-Città di Isola Liri


Dolce Mimi Scarpetta Carrelli, Pneumatici nuovi e usati

GARDEN Center Sora Pasticeria, Gelateria, Catering Caruso